Smagliature.it

Le smagliature sono degli inestetismi della pelle causati da diversi fattori: obesità, gravidanza, etc. La migliore cura è la prevenzione ma se ormai la pelle è danneggiata si può ricorrere alla microchirurgia o al laser. E' molto importante rivolgersi immediatamente ad un Dermatologo.

 

 

Cosa sono

Le smagliature sono degli inestetismi della pelle, generalmente colpiscono maggiormente le donne. S' identificano come striature dal colore bianco o rossastro, simili a delle cicatrici. Le smagliature rosse sono quelle appena formate, quelle bianche sono molto datate.

Smagliature Rosse e Bianche

Quando le smagliature sono rosse, è più facile curarle poiché quando sono bianche, gli interventi si mostrano spesso inefficaci poiché i tessuti non riescono più a ritrovare il loro tono iniziale. Ciò che ne determina la formazione è da analizzare in varie situazioni legate all’obesità, alla gravidanza, alla perdita eccessiva di peso, all’uso di farmaci, a cause genetiche. In ogni modo le smagliature si formano perché la pelle, quando aumenta il volume corporeo, subisce una forte tensione e non ha il tempo di riadattarsi per tonare tonica. Possono presentarsi nelle donne di qualsiasi età, anche se sono riscontrate con una maggiore frequenza nelle donne tra i 15 e i 30 anni. La scarsa elasticità della pelle può essere aiutata con delle sostanze idratanti che servono a nutrirla. In passato, si consigliava alle donne in gravidanza, di usare dell’olio d’oliva per massaggiare il ventre. Il suo alto potere idratante doveva servire per donare maggiore elasticità al tessuto stesso. In alternativa è proposto anche l’olio di mandorle.

Gli uomini, seppur colpiti in maniera minore, possono essere colpiti da quest’inestetismo soprattutto dopo una dieta.

In ogni caso si tratta di un problema che è preferibile prevenire piuttosto che curare, poiché trattandosi di lesioni della pelle, in molti casi gravi diventa quasi impossibile far sparire del tutto le smagliature. Alla prima comparsa è bene recarsi dal proprio medico, il quale potrebbe indirizzare a uno specialista. Lo specialista è in grado di fornire una cura mirata e adeguata secondo i diversi casi specifici. È importante non sottovalutare il problema, quindi se si deve iniziare una dieta è bene contemporaneamente rivolgersi a un dermatologo per usare delle creme specifiche che possano aumentare l’elasticità della pelle stessa. Le smagliature sono un problema, spesso attribuito, soprattutto dalle adolescenti un po’ in sovrappeso, all’essere un po’ troppo ‘in carne’, in realtà il problema interessa anche le ragazze magre, quindi è bene che sia lo specialista a determinare da cosa dipendono le smagliature e non un’autovalutazione che spesso potrebbe rivelarsi erronea. Seppur appaiono solo piccole striature rossastre è opportuno rivolgersi al proprio medico, che conoscendo il paziente, potrebbe anche addurre una causa genetica. Per quest’ultimo caso gli studi non rivelano nulla che possa concretamente accertare una correlazione genetica che metta in relazione le smagliature della mamma con la conseguente presenza di queste ultime nella figlia. Si potrebbe parlare di soggetti che potrebbero essere disposti al problema ma che non certamente dovranno averlo.

Dove si generano le smagliature

Si formano in diverse zone del corpo: seno, addome, cosce, glutei, e interno braccia. Le smagliature che si formano sulle gambe e sui fianchi sono dovute possono essere dovute anche a cambiamenti del corpo, come ad esempio accade durante l’adolescenza. Se si segue una dieta potrebbe verificarsi la formazione di smagliature sulle cosce. I fianchi sono una delle zone maggiormente colpite assieme all’addome, la presenza di una piccola striatura deve mettere in allerta, solo in questo modo si evita che la smagliatura diventi bianca e quindi molto più difficile da eliminare. La dieta spesso, nei soggetti in sovrappeso, diventa una soluzione per ritornare a stare in forma. È importante associarvi anche dell’esercizio fisico che permette al corpo di rimanere tonico e ai tessuti di non cedere. Se l’esercizio fisico diventa una fatica impensabile assieme alla dieta, il problema delle smagliature è quasi certo. L’addome rilassandosi crea una parte molle che non tornerà a essere tonica e le smagliature inizieranno a formarsi in maniera visibile. Prima di iniziare una dieta è bene consultare anche un dermatologo che sarà in grado di fornire delle indicazioni precise da seguire assieme all’uso di prodotti che prevengono in maniera mirata la formazione delle stesse.

Il gluteo è una parte del corpo che anche in giovane età, se non si svolge esercizio fisico può essere soggetto, non solo a dei cedimenti ma anche alla formazione di smagliature perché il tessuto inizia a perdere tono. Ovunque siano sul corpo risultano essere molto antiestetiche sui glutei e sulla pancia creano problemi soprattutto quando si è al mare. Quando ci si abbronza il problema è ancora più evidente, per le smagliature bianche, che risaltano sull’abbronzatura.

L’interno braccia cede a una certa età, dipende dalle persone, generalmente dopo i 40 anni, il tessuto appare più rilasciato e questo è campo fertile per le smagliature. Se il tessuto fosse stato tonico quindi sostenuto da un muscolo allenato il problema non si sarebbe presentato oppure si sarebbe presentato ma in maniera meno evidente. Le smagliature iniziano a formarsi gradualmente quindi se s’interviene in tempo non è necessario ricorre al bisturi per risolvere il problema, per questo motivo è importante verificare sempre se sul corpo si notano delle striature rossastre, sono il primo campanello d’allarme per porre rimedio.

Quando si parla di gravidanza i segni sono evidenti sulla pancia, si creano queste striature a causa della perdita di elasticità e di tono che subisce la pelle di questa zona. Dopo il parto, soprattutto se si è molto ingrassate durante la gravidanza, i segni sono molto visibili, soprattutto se si tratta di donne molto magre. Il problema smagliature-parto, è un problema da sempre esistito, basti pensare che quando ancora non si era bene informati sulla questione, le donne usavano dell’olio d’oliva per massaggiarsi il ventre con la speranza che la forte azione idratante potesse contrastare la formazione di quest’inestetismo. In realtà seppur l’olio d’oliva risulta essere un buon idratante non è sufficiente a contrastare la formazione delle smagliature. Le donne molto magre, spesso durante la gravidanza prendono vari chili, aumentando di molto di peso la pelle è costretta a una tensione eccessiva per tutto il periodo, dopo il parto i tessuti che dovrebbero tornare ad una condizione normale, non lo fanno perché troppo ‘stressati’ e cedono. In questo caso, è sempre opportuno intervenire con un’adeguata prevenzione che spieghi alla donna, sin dai primi mesi di gravidanza di seguire una corretta alimentazione e di usare prodotti specifici che possono contrastare la formazione delle smagliature. Se dopo il parto si verificano le striature rosse occorre rivolgersi a uno specialista che sicuramente consiglierà di sottoporsi a dei trattamenti specifici per evitare che la smagliatura diventi bianca. Il periodo della gravidanza per alcune donne è anche un periodo di forte irritabilità, ma non bisogna trascurare questi accorgimenti altrimenti dopo non si riesce più a ritornare in forma come prima.

Le smagliature dovute all’obesità si generano a causa di un effetto che porta la pelle prima a dilatarsi, quando ad esempio si è grassi e poi a ‘ridursi’ di volume, quando si perde peso e si torna a essere magri. Le smagliature, nel caso di obesità grave sono inevitabili perché la pelle non ha questa rapida capacità di adattarsi così velocemente seguendo i cambiamenti del corpo. L’obesità è oggi un problema che riguarda sia gli uomini sia le donne, gli uomini che si sottopongono a cure dimagranti molto drastiche per la perdita di diversi chili sono soggetti a delle smagliature evidenti sul ventre, ma se per l’uomo il problema delle smagliature potrebbe essere anche accettato, per la maggior parte delle donne non è così. La donna che decide di dimagrire lo fa per stare meglio in salute, per sentirsi bene con il suo corpo e sentirsi bene con gli altri, risolvere il problema dell’obesità e ritrovarsi ad affrontare quello delle smagliature non è certo piacevole, seppur si migliora l’alimentazione, in molti casi la pigrizia impedisce di fare il corretto esercizio fisico che invece aiuterebbe il tessuto a essere maggiormente elastico. L’attività fisica permette al muscolo di tenersi in allenamento e a non far cedere il tessuto che si adagiano sopra, se questo non accade la pelle subisce un effetto yo-yo e iniziano a formarsi le smagliature. Rivolgersi a un medico dermatologo quando s’inizia un percorso dimagrante, è importante per evitare che poi le smagliature diventi un problema di conseguenza al dimagrimento. In ogni caso, per quanto riguarda le smagliature, vale sempre la regola che prevenire è meglio che curare, poiché una volta formatesi, può essere difficile curarle e far sì che la pelle torni ad avere un aspetto normale.